Italian English

Restaurants in Italy

Ristoranti nel mondo

Facebook Fans



Torino



Napoli e la Costiera (Napoli, Gragnano, Pompei, Ercolano, Nerano, Ravello) PDF Print
(0 votes, average 0 out of 5)
Written by Nicolò   
Sunday, 24 April 2011 13:22

 

Ecco di seguito qualche consiglio per un weekend culinario culturale da spendere tra Napoli e dintorni…

Venerdì sera per dormire a Napoli vi consigliamo l’hotel Napolit’amo, con una preferenza particolare per la sua sede più vecchia (la nuova stanno ancora finendo di sistemarla) di via San Tommaso D’Aquino (http://www.napolitamo.it). La posizione è strategica e la qualità prezzo ottima (dai 70 ai 100 euro per la doppia). Prenotate con anticipo. Altrimenti vi segnaliamo il Ferdinando II, anche questo in centro e con in più il vantaggio del parcheggio gratuito (che per Napoli non è poco!).

Se arrivate con il treno (ma anche con la macchina!), non potete non fermarvi ad assaggiare la sfogliatella più buona della città dai fratelli Attanasio. La pasticceria è proprio in un vicoletto davanti alla stazione centrale (clicca qui)

A pranzo non potete perdere Casillo, una vera esperienza culinaria in un ambiente verace. Costa poco e mangerete divinamente (clicca qui)... Non fatevi impressionare dalla decadenza del locale, un vero e proprio basso napoletano.

Per la serata vi consigliamo di fare un salto a prendere un aperitivo, o per un dopo cena, a Piazza Bellini, dove, tra sedi universitarie, l'Accademia di Belle Arti e il Conservatorio musicale si respira un'atmosfera bohémienne, e si può gustare un buon cocktail in uno dei locali della piazza. Il Caffè arabo, l'Intra Moenia (storico caffè letterario), Eva Luna (una libreria che ha aperto anche l'angolo bar nel cortile interno),  e l'Internet Cafè con il suo simpatico personale, sono tutti locali affollati e piacevoli.

 

 

Se cercate invece un luogo più "fichetto" o, come dicono a Napoli "Chiattillo", vi consigliamo la zona Zona piazza dei Martiri - Via dei Mille. Qui ci sono numerosi locali per l'aperitivo: in vico Belle Donne c'è la Vineria Belle Donne e la Pescheria Mattiucci che prepara anche piatti di pesce crudo.

 

 

Oppure, se siete fortunati, tentate di andare a vedere un'opera al teatro San Carlo. Anche se non vi piace l'opera, il teatro è talmente bello che vale la pena!

Per la cena potrebbe essere carino passare una serata da Leon D'Oro (sia Pizza che ristorante, clicca qui), un classico tra i ristoranti di Napoli ad un ottimo prezzo. Buona scelta anche l’osteria la Chitarra che si trova dietro l’università Federico II (Clicca qui). Oppure, se vi va di andare fuori Napoli, e volete provare una pizza spettacolare ed economica, potete andare a Gragnano a mangiare da Zianiello (clicca qui).

La mattina seguente non svegliatevi troppo tardi e andate assolutamente a farvi una passeggiata nel cuore di Napoli. Qui non potete mancare la colazione da Scaturchio che offre una piazzetta piacevolissima con delle sfogliatelle e babà spettacolari (clicca qui).

La posizione è poi perfetta per visitare il Cristo Velato alla cappella San Severo (http://www.museosansevero.it/), San Gregorio Armeno con i suoi presepi e la chiesa del Gesù nuovo.

Se poi volete vedere qualcosa di insolito e passare una mattinata sottoterra, un'esperienza imperdibile è Napoli sotterranea. Si passeggia tra teatri romani e acquedotti greci (http://www.napolisotterranea.org/).

 

 

A pranzo si continua la passeggiata dirigendosi verso la Pizzeria Michele, la pizza storica di Napoli (clicca qui), oppure a Via dei Tribunali dove troverete l'ottima Pizzeria Di Matteo con la sua pizza fritta (clicca qui). Se invece preferite un pranzo classico, vi consigliamo la Vecchia Cantina dove un'autentica famiglia napoletana vi farà sentire a casa vostra.

Nel pomeriggio si va alla scoperta dello straordinario patrimonio archeologico della Campania: decidete voi quali di queste mete volete raggiungere: il museo archeologico con una collezione di statue, mosaici e marmi impareggiabile, Ercolano (la mia preferita) con il legno e i secondi piani delle case ancora conservati o Pompei che non ha bisogno di presentazioni.

Nel tardo pomeriggio vi consigliamo di spostarvi in costiera: noi abbiamo trovato un hotel che ci ha convinto  pienamente: Relais il Pennino (http://www.relaispennino.com/) che da dalla cittadina di Massa Lubrense offre una bella vista sul mare e una colazione spettacolare con la spremuta delle arance del giardino e una buonissima caprese. La sera potrete andare a mangiare (se avete un sacco di soldi da spendere!) da Don Alfonso Iaccarino che non ha certo bisogno di presentazioni, oppure dallo Stuzzichino (più a buon mercato!) che offre molti presidi Slow Food (clicca qui).

Il giorno seguente la giornata sarà dedicata alla costiera, e qui c’è da sbizzarrirsi: Positano, Ravello, Amalfi. Dove cascate, cascate bene!

Per un pranzo delizioso, proprio a pochi metri dal mare, impedibile è la trattoria Maria Grazia a Nerano. Qui la pasta con le zucchine e i fritti sono da più di trent’anni un vero must…

 

Finito il  giro non scordatevi di tornare a casa!

 

Last Updated on Sunday, 24 March 2013 09:18